14 aprile 2017

Dialogo interiore, che cosa e’ e dove si trova…

dialogo interioreParliamo di un argomento che ritengo sia il fulcro di ogni percorso di crescita personale che si voglia compiere. L’argomento di questo articolo e’ il dialogo interiore, la cosiddetta vocina che noi esseri umani ci portiamo dentro, a partire dai 6-7 anni circa e per tutta la vita.

Per intenderci, il dialogo interiore, che da ora in poi chiameremo anche vocina, e’ appunto quella voce che continuamente ti senti rimbombare nella tua testa.

Spesso la vocina interviene per giudicare qualcosa che stai per fare, o che hai già iniziato.

Le sue frasi preferite sono piu’ o meno queste: “Ma che stai facendo? Ma lascia stare, Non è per te.., Non puoi.., Non ne sei capace…, Non ce la farai mai…, Puoi farlo anche domani, oppure, Non mi va…, Sono stanco…, eccetera eccetera.

Non so se ci hai fatto caso ma tutte le volte che ti appresti a fare qualcosa di nuovo che ritieni importante, come ad esempio un cambiamento nella tua vita, ecco che la tua vocina interiore interviene con una o più frasi, come sopracitate.

E allora, credendo che la vocina appartenga alla nostra coscienza superiore le diamo retta, facendo ciò che lei ci ha suggerito, o direi ancora meglio.. che ci ha ordinato! Con la conseguenza che restiamo fermi sempre allo stesso punto, anche a distanza di anni.

Perché succede tutto questo? Quale puo’ essere la spiegazione piu’ plausibile?

Beh, trattandosi di psicologia (ovvero studio della mente), a causa della sua complessità non so se qualcuno puo’ essere in grado di dare a queste domande delle risposte assolutamente certe.

Per quanto mi riguarda, in base alle mie esperienze dirette, studiando me stesso e i miei clienti, e facendo un sunto su tutto quello che ho potuto studiare in merito al “dialogo interiore”, posso sintetizzare il processo di funzionamento di quanto accade con la nostra vocina, in questo modo..

Dentro di noi abbiamo almeno almeno tre entità (tra organiche e spirituali) ben distinte, ovvero:

1) la nostra parte logica e razionale: che costituisce quella parte di mente (detta cosciente),

2) una seconda entità: un misto tra organica e spirituale, ovvero la nostra parte di mente (detta inconscia), dove risiedono le memorie di tutte le nostre esperienze del passato.

3) una terza entità, essenzialmente spirituale, o comunque ancora indefinita; che raffiguro come la nostra anima, quella che io chiamo: essenza superiore, o meglio: scintilla divina.

La domanda che ci poniamo in questo articolo è: dove si trova la nostra vocina, ovvero il nostro dialogo interiore?

L’idea che mi sono fatto in merito è la seguente…

Abbiamo detto che nella nostra parte di mente (inconscia), risiedono le esperienze passate, questo significa che in base alla nostra formazione (influenza dei: genitori, insegnanti, media, eventi, società, ecc. ecc.), si sono formate delle convinzioni dentro questa parte inconscia, ovvero, ciò che crediamo sia vero e ciò che crediamo non sia vero.

Queste credenze sono come dei programmi, vedi in merito il mio articolo sul cambiamento, che elaborano i dati del presente in funzione delle esperienze passate, e lavorano sempre nello stesso modo, sono appunto dei programmi (come quelli di un computer).

Ora, la vocina o il dialogo interiore, secondo me non è altro che il modo o il mezzo che hanno questi programmi di comunicare con noi stessi, ovvero con la nostra parte di mente razionale. Quindi, dandole continuamente ascolto come e’ evidente non potremo mai pensare di ottenere dei risultati diversi da quelli che siamo stati in grado di raggiungere sino ad adesso, poiche’ i nostri programmi (mentali) sono tarati proprio per questo, ovvero noi siamo il risultato della qualità dei nostri programmi interni, poiche’ e’ tramite questi programmi (credenze, valori, abitudini, ecc..) che siamo arrivati nella nostra situazione attuale.

Per finire viene da se il fatto che, se vogliamo ottenere dei risultati diversi dal nostro passato, abbiamo la necessità di andare oltre i nostri parametri attuali, compiendo nuove azioni ed esplorando nuovi territori.

In questo modo faremo nuove esperienze e nello stesso momento riprogrammeremo la nostra mente in un modo più evoluto rispetto al passato.

P.s. Se hai qualche domanda su questa tematica ma anche solo per darmi il tuo feedback su quanto hai letto, mi fa piacere leggerti nei commenti. Rimani aggiornato in anteprima iscrivendoti gratuitamente alla Newsletter del blog compilando il modulo che trovi qui a fianco sulla tua destra.

 

Commenti

commenti

0 Comments

Leave A Comment

Lascia un commento